Ringraziamo i volenterosi residenti che ieri  mattina, 21 marzo, hanno risposto all'invito ed hanno partecipato alla pulizia del Parco Archeologico promossa dal CdQ. Nuova Tor Vergata.
 
Un ringraziamento anche ad AMA che ha messo a disposizione l'attrezzatura necessaria all'intervento di pulizia e che ha provveduto, rapidamente, alla rimozione di quanto raccolto nell’opera di sfalcio.
 
Purtroppo non è stato possibile, per il numero esiguo di partecipanti rispetto alla vastità dell’area, completare l’opera e una parte della pista ciclabile è rimasta incolta. Ci ripromettiamo, però, di portare a termine il lavoro iniziato, prossimamente.
 
Unica nota negativa della giornata: ci si è accorti che sono stati rubati 3 lampioni fotovoltaici.
 
Il CdQ tiene a sottolineare, comunque, che le lodevoli iniziative di pulizia, come quella da noi  promossa ieri o la prossima  del 20 giugno  del gruppo Retake, sono una goccia nel mare rispetto alle reali esigenze del nostro Parco. Le vere priorità del Parco Archeologico di Nuova Tor Vergata, da noi negli anni evidenziate presso gli uffici competenti,  sono :
 
1.     sostituire i lampioni fotovoltaici rubati (siamo già a 4!),
2.     riattivare i fotovoltaici spenti o danneggiati,
3.     un’area giochi bambini,
4.     fontanella,
5.     panchine,
6.     piantumazione alberi e zone d'ombra per i mesi estivi,
7.     riparazione recinzione,
8.     un’area cani attrezzata,
9.     pulizia costante dell'Ufficio Giardini,
10.  maggior controllo, ecc.
 
Sono queste le opere che  aspettiamo dall’Amministrazione affinchè sia  migliorato il livello qualitatitivo generale e di fruibilità dell'area verde. Solo così il Parco Archeologico di Tor Vergata  diventerà  quello che deve essere e cioè motivo di attrattiva e punto di aggregazione, nel tempo libero, per tutti i residenti.