INCONTRO MUNICIPIO VII - AMA

 

Martedì 22 Luglio alle ore 17,30 si è svolto il programmato incontro nel Municipio VII tra le rappresentanze territoriali e l'azienda AMA sul delicato tema della raccolta dei rifiuti che, a causa dei disservizi verificatisi negli ultimi tempi, ha creato forti disagi ai residenti di tutta la Capitale.

 

Presenti per il Municipio la Presidente Susana Fantino e per l'AMA, il responsabile dott. Zotti con 2 collaboratori.

 A rappresentare il territorio, la Comunità Territoriale VII ed alcuni Comitati di Quartiere tra i quali il nostro di Nuova Tor Vergata.

 L'incontro ha avuto inizio con l'intervento della Presidente Fantino, che ha fornito un quadro generale sulle problematiche che hanno interessato l'intero Municipio VII riguardo il disservizio sulla raccolta dei rifiuti solidi urbani.

 A seguire l'intervento dell'ing. Zotti che, sinteticamente, si può riassumere nei seguenti punti principali:

 

a) AMA si scusa con la cittadinanza per i disservizi verificatisi nella prima metà del mese di Luglio e che hanno prodotto, fino alla settimana scorsa, l'accumulo di rifiuti attorno ai cassonetti.

La causa  è stata determinata da problemi agli impianti di trattamento: tutti i rifiuti dell'indifferenziata prodotti a Roma (cassonetti verdi o grigi),  che ammontano a circa 3200 tonnellate al giorno, devono essere necessariamente pretrattati in specifici impianti TMB (Trattamento Meccanico Biologico)  nei quali viene separata la parte umida, la parte secca ed i materiali da recuperare.La parte residua secca viene inviata, con i camion, in impianti dell'Emilia Romagna e del Piemonte, poichè Roma non ha più un sito dove riversare i rifiuti, a seguito della chiusura della discarica di Malagrotta.La parte umida viene trasportata nell'impianto di Maccarese, nel Comune di Fiumicino, di proprietà dell'AMA.

 b) I 4 impianti di pretrattamento, che AMA ha a disposizione per i rifiuti indifferenziati, sono appena sufficienti per la quantità di immondizia solida che Roma produce ogni giorno; un intoppo di uno solo di essi determina il parziale blocco di questa filiera, con la conseguenza di rallentare la raccolta dei rifiuti destinati ai TMB.

 c) L'unica strada, a parte il potenziamento del trattamento con la prossima entrata in funzione, a fine mese, di un nuovo impianto meccanico a Rocca Cencia, sta nell'aumento della raccolta differenziata con conseguente diminuzione del cosiddetto "tal quale" nei cassonetti verdi.

 d) L'ing. Zotti auspica un maggiore impegno da parte dei cittadini poichè la differenziata, attualmente, è già in atto con i cassonetti bianchi, per la carta, e con i blu per vetro e plastica. Ma troppo materiale recuperabile viene ancora gettato nei cassonetti verdi, con la conseguenza che la percentuale di raccolta differenziata resta ferma (siamo attualmente al 38%, ma bisogna arrivare in fretta almeno al 50-60%).

 e) L'ing. Zotti ha confermato che tutta la carta, la plastica ed il vetro raccolto nei cassonetti blu e bianchi viene totalmente destinato al recupero e diventa una risorsa dal punto di vista economico. Ha fermamente smentito, inoltre, le voci false che sono circolate circa lo sversamento promiscuo di tutti i rifiuti, differenziati ed indifferenziati.

 f) Ha ricordato, inoltre, le dure misure già adottate da AMA nei confronti di dipendenti assenteisti, assicurando maggiore e continuo controllo sul servizio.

 

Per quanto riguarda il nostro Municipio VII, l'ing. Zotti ha confermato che:

 

1) lunedì 28 Luglio verrà riaperta l'Isola Ecologica di via Palmiro Togliatti e riprenderà l'attività operativa ferma, da 4 mesi, a causa di un incendio doloso all'interno della stessa;

 2) l'AMA, che ha già pulito e bonificato le aree invase dai rifiuti, proseguirà nell'intervento di spazzatura e decoro attorno ai cassonetti in cui la situazione non è stata ancora risolta;

 3) a Morena, a causa della "migrazione" dei rifiuti indifferenziati provenienti dal limitrofo comune di Ciampino, partirà in anticipo la raccolta differenziata, già programmata per l'intero Municipio VII a partire dal prossimo anno 2015;

 4) a disposizione del Presidente del Municipio VII c'è una squadra di pronto intervento (un mezzo meccanico e 2 operatori AMA), per interventi urgenti e straordinari. Tutti i cittadini, per segnalare i punti di accumulo improprio di immondizia o per altre criticità, possono scrivere al seguente indirizzo di posta elettronica rifiutimunicipio7@gmail.com, di qui l'indicazione viene inviata ai responsabili AMA di zona per la necessaria attivazione dell'intervento di pulizia;

 5) saranno sostituiti i cassonetti rotti o mancanti; a tale scopo è già stato effettuato un controllo ricognitivo ma è anche raccomandabile, per un intervento più tempestivo, che i residenti facciano specifiche segnalazioni all'AMA;

 6) è stata presa in considerazione da AMA la necessità di creare, su suolo pubblico, un'altra Isola Ecologica nel Municipio VII anche per la raccolta degli sfalci erbosi e delle potature vegetali;

 7) sarà opportuno portare avanti il discorso per impiantare, in ciascun Municipio di Roma, almeno un centro di trattamento rifiuti: si tratta di impianti che non inquinano e non portano particolari disagi, ma aiuterebbero moltissimo il ciclo della raccolta e del trattamento dei rifiuti.

 

A seguire gli interventi dei vari CdQ.

 

Come CdQ Nuova Tor Vergata abbiamo richiesto ad AMA di valutare l'opportunità di anticipare anche per noi, come Morena, l'avvio della raccolta differenziata, a causa del continuo sversamento nei cassonetti del nostro quartiere di rifiuti provenienti dai vicini comuni dei Castelli dove la differenziata è già operativa.

 

L'ing. Zotti, pur non dando una risposta affermativa, ha detto di conoscere bene il problema di Nuova Tor Vergata e degli interventi eccezionali che hanno dovuto effettuare a via Sandro Penna con mezzo meccanico dotato di "ragno" (braccio meccanico).

 

E' stato da noi sottolineato che Nuova Tor Vergata è, e resta, un quartiere a rischio per la sua collocazione: la vicinanza con i comuni che effettuano la differenziata, e l'avvio di Morena poi, determinerà grossi problemi fino a quando resteremo con questo tipo di raccolta che permetterà ai residenti dei comuni limitrofi di portare, in maniera indisciplinata ed incivile, i propri rifiuti nei cassonetti del nostro quartiere.

 

Abbiamo chiesto anche particolare attenzione per quei supermercati che, riversando illegalmente i rifiuti umidi organici nei cassonetti, producono cattivo odore ed inquinamento ambientale. Oltre ad  una maggiore pulizia e decoro delle aree attorno ai cassonetti : le aree attorno ad essi devono essere pulite ed i cassonetti devono essere svuotati con regolarità.

 

E' probabile un nuovo incontro in Municipio VII, auspicato dalla Presidente Fantino, con i vertici AMA e il dott. Fortini a Settembre per fare il punto della situazione e per aggiornarsi sui programmi in attuazione.